Servizio 24 ore su 24 - Tel. 041.59.64

I QUASI TAXI E LE QUASI NOTIZIE

« torna all’elenco

Ieri alcuni media locali, come La Nuova di Venezia e Mestre, VeneziaToday, e Il Gazzettino, hanno pubblicato un articolo che parlava del tentativo di furto di un taxi avvenuto alla Stazione di Mestre, sventato da una pattuglia della Polizia di Stato che si trovava a passare di lì. Pur ringraziando le forze dell'ordine intervenute, e felici che la vittima non abbia riportato danni se non lievi, vogliamo rassicurare i nostri amici, parenti e clienti, che lo sventurato protagonista non è uno dei nostri taxi. Ma vogliamo anche precisare che non è un taxi del Comune di Venezia, e non è nemmeno un taxi proprio. Si tratta invece di un Noleggio Con Conducente, e in particolare di un'autorizzazione rilasciata dal Comune Di Mira, e quindi rilasciata per servire alle esigenze di trasporto di quel Comune, che può prelevare clienti in altri comuni solo se munito del foglio di prenotazione regolarmente redatto. Cogliamo l'occasione per ricordare, specie ai giornalisti un po' distratti, che i taxi in Italia sono esclusivamente quei mezzi di colore bianco, con la tabella TAXI sul tetto, come quello che si vede in foto (che è uno dei nostri). Devono inoltre essere muniti di un contrassegno che riporta il numero della licenza, il Comune che l'ha rilasciata, e la scritta "SERVIZIO PUBBLICO". Tutti gli altri NON SONO taxi, ma altre cose. Facciamo i migliori auguri di pronta guarigione al noleggiatore di Mira