Servizio 24 ore su 24 - Tel. 041.59.64

MVMANT Venezia presentato a Bruxelles

« torna all’elenco

Questa mattina il progetto MVMANT Venezia, che sarà realizzato in anteprima mondiale su Venezia, è stato presentato a Bruxelles nell'ambito della tre giorni dedicata alle smartcities, organizzato dal programma acceleratore FrontierCities della Commissione Europea per lo sviluppo delle città di domani.
Erano presenti diversi progetti di più di 40 città, istituzioni, sviluppatori, e grandi aziende.Per il progetto MVMANT Venezia erano chiamati come relatori il nostro Presidente, Gabriele Stevanato, e Blochin Cuius per Edisonweb (sviluppatori della piattaforma MVMANT. Radiotaxi Venezia partecipava in qualità di investitore in un progetto realizzato con i fondi della Commissione. Siamo stati invitati perché vogliono conoscere la nostra visione della mobilità futura, in quanto per primi abbiamo capito l'importanza di questo progetto, e per la nostra capacità di cogliere le opportunità, invece di erigere muri all'innovazione.

MVMANT è un progetto supportato dal Settimo Programma Quadro dell'Unione Europea, attraverso il programma di accelerazione FrontierCities. Di recente è stato selezionato dal Dubai Future Accelerators (DFA), un programma di innovazione che trasformerà la città di Dubai in un campo di prova globale per idee e tecnologie all’avanguardia. L’azienda sarà una delle 3 al mondo che lavoreranno a stretto contatto con l’autorità dei trasporti locale RTA (Road and Transport Authority), che ha ricevuto l’obiettivo di sviluppare prototipi e modelli di mobilità che consentano di tagliare la congestione del 20% e ridurre le emissioni di CO2 del 30%. L’accettazione del progetto MVMANT è avvenuto dopo una selezione durissima, che ha visto la partecipazione di 2.274 proposte provenienti da 73 nazioni, dove i team ammessi sono stati poco più dell’1% sul totale delle candidature.

Quando abbiamo saputo che MVMANT, un progetto innovativo italiano, sarebbe partito per la prima volta all'estero con Expo Dubai 2020, e che altre città in Germania erano pronte, ci siamo decisi e abbiamo voluto far partire in anteprima mondiale il servizio su Venezia e Mestre, dando la possibilità alle città di essere le protagoniste dell'innovazione. Così MVMANT metterà in campo la propria tecnologia, e Radiotaxi Venezia le proprie strutture, e le autorizzazioni per questo servizio che si affiancherà ai taxi tradizionali.


È stato già pubblicato il sito http://www.venezia.mvmant.com/ dove è possibile vedere un breve video che spiega il servizio, permette di registrarsi, ma soprattutto di compilare il questionario che ci servirà per progettare le prime linee che verranno realizzate concentrandosi inizialmente sull'area urbana di Mestre per poi evolversi successivamente in base alle esigenze di trasporto che emergeranno.

È una sfida importante che vedrà coinvolta, non solo la nostra azienda e il nostro partner MVMANT, ma l'intera società civile della città, a cui chiediamo di aiutarci con le proprie opinioni, e alle istituzioni da cui attendiamo una risposta.

Ci è dispiaciuto molto che, nonostante da Bruxelles avessero invitato anche il Sindaco di Venezia in qualità di rappresentante delle istituzioni di una città che, grazie alle proprie aziende innova, nessun rappresentante della città si sia fatto vedere. Eravamo l'unica azienda senza un rappresentante istituzionale.

 

http://www.venezia.mvmant.com/

Scarica il pdf dell'agenda FrontierCities »